Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Con il Patrocinio di

PRESENTAZIONE
English
Hanno partecipato al Workshop 2007 40 Buyers provenienti da 21 Paesi del mondo, che hanno incontrato un centinaio di Enti e circa 150 Operatori dell'offerta provenienti da tutte le province del Piemonte e da numerose province italiane.
Il Catalogo on-line è integralmente aggiornato con tutti gli Operatori iscritti.
La Fiera Espositori Istituzionali ha avuto luogo per tutta la durata della manifestazione.
Visita l'Elenco Espositori
Seconda Edizione
La prima edizione della Borsa dei Percorsi Devozionali e Culturali, che ha avuto luogo presso il Santuario e Sacro Monte di Oropa da giovedì 23 a domenica 26 giugno 2005, ha privilegiato con le visite ai Sacri Monti di Varallo e Orta l’abbinamento tra siti devozionali e paesaggio, ed è stata caratterizzata dalla contemporaneità con la Passione di Sordevolo, sacra rappresentazione di straordinario successo allestita con cadenza quinquennale dalla “Associazione Teatro Popolare di Sordevolo”.
Per la SECONDA EDIZIONE si è ritenuto opportuno, sull’onda dello straordinario successo della “Torino olimpica”, che ha confermato l’inserimento di Torino e del Piemonte nei circuiti del turismo culturale internazionale, di proporre un approfondimento (Educational) finalizzato alla valorizzazione dei luoghi devozionali attraverso l’abbinamento con i siti di eccellenza storica, culturale e artistica del territorio, e indicato dal tema: “Torino: i luoghi sacri, la storia e l'arte”.
Sviluppando tale tema si intende elaborare e proporre un modello di integrazione tra due realtà, siti devozionali e siti storico-artistici, evidentemente strategico se declinato sull’area piemontese ma “esportabile”, con gli opportuni adattamenti, alle altre regioni italiane.
E’ stato avviato in tale occasione un accordo di comarketing tra la Borsa dei Percorsi Devozionali e Culturali - che punta a divenire riferimento BIENNALE per istituzioni ed operatori del settore turistico devozionale e culturale - e la Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d'Italia, realtà già affermata nel settore. Questa collaborazione rafforza entrambe le iniziative e la notorietà delle località dove hanno luogo e risponde alle esigenze di razionalizzazione di risorse e di energie, unendo e dando un preciso posizionamento ai due eventi nell’affollato panorama delle Borse del turismo e dei workshop italiani.
Si ritiene inoltre strategico proseguire con la collaborazione avviata nel corso della prima edizione della Borsa (2005) con l’Associazione Europea delle Vie Francigene, che potrà essere nuovamente ospitata per l’assemblea annuale o per altra iniziativa.